Cerca

Incidente Luigi Sodano: illeso grazie alla Sassa Roll-bar

5 Mar , 2017 La Sicurezza del Roll-bar

Il pilota e giornalista, Luigi Sodano, nel 2015 è vittima di un incidente stradale. L’impatto estremamente violento ribalta per bene 3 volte la sua autovettura ma ne esce miracolosamente illeso.

Il Roll-Bar  progettato e creato dalla Sassa Roll-bar, una gabbia interna composta da un arco anteriore, uno posteriore e delle traverse laterali, conforme ACI CSAI.

IL RACCONTO: ” Partendo da Roma alla volta di Gorizia con il mio  fuoristrada Suzuki Samurai, inbocco l’autostrada ma premetto non sono mai arrivato a destinazione, perchè un’autista mi ha speronato, mi ha colpito sotto il alto guidatore ho fatto tre cappottamenti, uno in aria e due sull’asfalto. Ovviamente ne sono uscito illeso grazie al roll-bar fatto e progettato dalla Sassa Roll-bar. La cosa che mi ha meravigliato è stato quello che mi ha detto la polizia stradale, che ero vivo grazie a questa gabbia che mi aveva protetto l’abitacolo. E’ importante non tralasciare l’aspetto sicurezza perchè si quando andiamo ai raduni siamo bravi a fare certe cose ma quando si va per strada certe cose ti segnano. Generalmente trascuriamo l’aspetto sicurezza.Dico a tutti pensate alla sicurezza!” 

“In quei momenti la mente viaggia al di sopra della realtà ed è proprio in quel frangente che penso a tutte quelle persone che mi dicevano ‘Che ci vuole a fare un roll-bar! 4 tubi Innocenti… ed è pronto!’. Mi rendo davvero conto che oltre alle prestazioni è fondamentale prevedere contemporaneamente la sicurezza dell’equipaggio.  

Durante questi anni, come tester di Elaborare 4×4, ho avuto modo di provare svariati prodotti per allestire al meglio i nostri fuoristrada: dagli assetti rigidi per gare di velocità a quelli più elastici destinati al trial, scegliendo percorsi idonei per descrivere al meglio le loro caratteristiche. E poi verricelli, paraurti, blocchi, impianti frenanti, parti meccaniche ed elettroniche, finanche i compressori, insomma tutto quello che può migliorare i nostri 4×4. Ma le protezioni? Non mi riferisco ai sottoporta, i “paraboccia”, le piastre per proteggere il motore e le parti inferiori esposte, ma a quelle protezioni che molto spesso riteniamo scomode, tipo cinture di sicurezza, sedili e roll-bar…”  (fonte: Elaborare 4X4 Attualità Il Botto 46_Club House 22/10/15).

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.